Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

I vostri trek iniziano da Lecco. Non è un caso: qui siamo nati e cresciuti. Tornati dopo aver girovagato. Abituati a correre su e giù per le montagne. Ad arrampicarci su ogni roccia possibile la sera, dopo il lavoro. A Lecco, ma su tutto il lago, potrete praticare tutti gli sport immaginabili di aria, acqua e terra. Sebbene si trovi a 35 minuti di treno da Milano l’ambiente che si respira è da cittadina di montagna, lo si percepisce, lo si sente dai discorsi della gente. Se il vostro orario di arrivo lo permette e voi lo gradite potremo organizzarvi un food tour. Un tour a piedi di due ore e mezza, magico e unico, che vi permetterà di esplorare il centro storico di Lecco, indulgendo in deliziosi assaggi presso alcune botteghe caratteristiche. Guide esperte vi mostreranno i segreti della città, ricca di storia e tradizione e vi daranno informazioni che non sono normalmente presenti nei libri e allo stesso tempo solleticheranno il vostro palato con gustosi assaggi.
Conoscerete gli angoli più suggestivi, che richiamano la vita di Alessandro Manzoni e dell’architetto lecchese Giuseppe Bovara, gustando saporiti affettati, la rinomata "bresaola" e la “slinzega”, il tutto seguito da una deliziosa focaccia.
Se siete amanti del formaggio, siete nel posto giusto! Con le montagne così vicine non mancano delizie casearie come il Taleggio e il Casera e per gli amanti dei sapori più forti magari formaggio d’alpeggio. Data la vicinanza del lago vi proporremo anche stuzzichini tipici locali a base di pesce di lago, accompagnando il tutto, nell’ultima tappa finale, con dell’ottimo vino di Valtellina. Non vi piace il gruppo e volete fare da soli? Usufruite del bike sharing cittadino ( alcune strutture danno le tessere gratis) e pedalate attorno al bacino inferiore al Lago di Como. Una mezza giornata con panorami che cambiano di continuo.

E poi il fascino del tempo che scorre, la storia, il vento.  Di mattina, il Tivano. Di pomeriggio, la Breva. L'uno verso sud e l'altra verso nord. Sospinti da questi venti si muovevano i comballi e le gondole: andando il mattino e tornando la sera da quel mercato che si trovava a Lecco almeno sin dal XII secolo. E quel mercato era situato in quella piazza dove è nata e si è consolidata l'importanza di Lecco, il cui sviluppo ha trovato radici proprio in quelle due piazze (oggi Cermenati e XX Settembre) più che sulle are romane (ne sono state trovate), Con la voce "Lecco, si indicava un tempo soltanto il borgo a lago, mentre sui colli di quella bellissima conca sorgevano paesi destinati ad essere fagocitati da quel pugno di case attorno al mercato. Sarà per il mercato, sarà per il ferro scavato e lavorato sin dall'epoca romana che ancora oggi Lecco ha quella mentalità sin troppo pratica che le fa trascurare "dettagli" altrove più curati. Così se il paesaggio resta uno dei più belli del mondo, la città si è sviluppata in maniera disordinata, anche se si possono ancora trovare angoli sorprendentemente piacevoli.

 
 
Powered by Phoca Gallery